Michael Jackson: The Game (PS3)

Pubblicato il da drac77

Mai e poi mai avrei pensato in vita mia di emozionarmi davanti ad un videogioco! In genere per definire un bel videogioco si usa dire "divertente", "adrenalitico", "perfetta simulazione", "grafica straordinaria"... mai ho sentito parlare di un videogioco "emozionante", ma questo per me lo è.

Obiettivamente, da fan, o meglio, da innamorato di Michael Jackson, non posso certo vedere di buon occhio queste iniziative: un cd postumo (e forse qualche canzone non la cantava nemmeno lui...), un DVD postumo con le prove del suo "This Is It" e poi anche un videogioco postumo. Insomma, si sfrutta al massimo il suo nome dopo la sua morte e la cosa sinceramente fa ribrezzo. Infatti inizialmente il gioco non l'ho comprato perchè odiavo questo spregiudicato marketing postumo. Alla fine però me l'hanno regalato, con annessi PS-Move e microfono...
Dopo un secondo il videogioco era già dentro la PS3! La mia contrarierà e l'astio per l'oscena operazione di marketing restava forte (e lo è tutt'ora) ma ormai il gioco era tra le mie mani e non stavo più nella pelle: stavo letteralmente impazzendo di curiosità. Non l'avevo nemmeno scartato e per me era già il videogioco più bello di tutti i tempi... Insomma ho dimostrato a me stesso come è possibile cambiare completamente idea nel giro di un secondo!

Nel menù iniziale ci sono 3 opzioni: la Dance School, grazie alla quale potrete esercitarvi con alcuni dei più famosi passi di danza, i contenuti extra, ossia una serie di immagini del Re del Pop, e l'opzione principale, ossia il gioco vero e proprio, denominato "The Experience". Il gioco consente di ballare e cantare tutti i maggiori successi di Michael Jackson (circa una trentina di tutte le epoche). Ci sono sia pezzi ritmati, come Billie Jean e Thriller (e ci mancherebbe...), ma anche lenti, come Heal the World. L'ambientazione è quella dei suoi celeberrimi videoclips e anche i passi di danza e le coreografie proposte sono fedeli all'originale. La grafica è ottima. L'obiettivo del gioco è cercare di riprodurre nel modo migliore possibile i passi di Michael e/o azzeccare le note delle sue canzoni (ovviamente sullo schermo passano i testi stile Karaoke).
Create l'atmosfera giusta: abbassate le luci, chiamate un po' di amici (da soli ci si annoia un po'), avvertite i vicini di casa che farete un bel po' di casino e vi divertirete da pazzi.

Probabilmente c'è qualcosa da rivedere nel sistema dei punteggi. Ho invitato un po' di amici a giocare e tra questi c'era un'insegnante di danza classica che balla da quando aveva 5 anni. Questa ragazza balla quasi con la classe di Carla Fracci mentre io ho la mobilità di un palo della luce e una leggerezza nei movimenti pari a quella di un elefante. Insomma sono un classico pezzo di legno. Abbiamo eseguito insieme "Smooth Criminal" e ho vinto io! Miracolo! Forse conosco meglio le coreografie ma non so eseguire nessun passo decentemente! Anche sul canto qualcosina non va. Considerate che se nel ballo sono un disastro, nel canto sono anche peggio. Se è vero che i miei amici non sono certo dei cantanti professionisti, vi posso assicurare che l'antifurto della vostra auto ha un suono più gradevole della mia voce che canta. Eppure il vincitore ero sempre io! Va bene, sarà che giocavo in casa... però nel canto in effetti ci può stare che conti molto il fatto di conoscere perfettamente tutte le canzoni.

Comunque tutto ciò alla fine conta davvero poco: se volete, sappiate che potete prendere bei voti nel ballo anche solo muovendo il polso con il PS Move. Lo spirito del gioco, però, non è vincere ma rivivere per qualche ora la straordinaria carriera di un immenso artista e questa avventura non può non emozionare un fan di lungo corso come me.

Devo ammettere che nonostante questo sia il videogioco a cui sono più affezionato, è anche quello a cui credo di aver giocato di meno. I motivi sono questi: non ci si può divertire da soli come in qualsiasi altro gioco per PS3 e dopo un po' obiettivamente il gioco stanca. Inoltre l'appartamento in cui vivo è piccolissimo e la stanza in cui ho la PS3 non è certo una pista da ballo. Nella pubblicità in tv c'erano una decina di ragazzi in una casa che ballavano e cantavano tutti insieme (nella realtà al massimo si gioca in 4); a casa mia già in due ci pestiamo i piedi...

 

Buon gioco per PS3, imperdibile se siete fan del Re del POP.

Con tag GIOCHI PS3

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post