La Pizzeria del Mercato, Roma

Pubblicato il da drac77

"La Pizzeria del Mercato" si trova a Roma nel quartiere Casalbertone. Si tratta di un locale rustico con una quarantina di tavoli. D'estate il locale sfrutta l'ampio marciapiede per mettere una decina di tavoli fuori.

Vado in questo locale almeno 2 o 3 volte al mese e quindi sono ormai un cliente affezionato. Il locale è frequentato da persone di tutte le età e soprattutto da persone del quartiere. Il personale è giovane e molto gentile. Subito all'entrata c'è il forno a legna con i due pizzaioli che vi accolgono con grande simpatia. La simpatia e l'accoglienza sono importanti ma ancor di più lo è il fatto che fanno delle pizze strepitose!! Molto basse, stracolme di tutto quello che vorrete metterci sopra! Insomma sulla qualità e sulla quantità degli ingredienti non risparmiano di certo.
Fanno anche pizze a portar via e praticamente tutta la settimana c'è una fila incredibile di gente. Insomma, sulle pizze sono davvero forti.
Sono molto buoni anche gli antipasti ma non raggiungono i livelli eccelsi della pizza. Comunque bruschette e supplì sono davvero ottimi.

Nel menù ci sono anche primi e secondi ma non li ordina praticamente mai nessuno. Il motivo principale è che preferiscono tutti la pizza perchè è troppo buona... ma devo purtroppo anche dire che se la qualità dei primi è appena sufficiente (ma si tratta del classico sei meno meno), sui secondi lasciamo perdere, non ci siamo proprio.
Secondo me farebbero bene a toglierli dal menù. In fin dei conti si chiama "Pizzeria del Mercato" non "Ristorante del Mercato"...

Il rapporto qualità/prezzo è ottimo. Con bruschetta+supplì+pizza+bibita non raggiungerete i 10 euro. Fanno anche un ottimo tiramisù ma non fate l'errore di prendere il caffè perchè è qualcosa di terribile.

In definitiva preferisco valutare questo locale solo come pizzeria e dò il massimo dei voti. Se andate il sabato prenotate prima perchè c'è il pienone. Rischiate di aspettare un po' fuori anche il venerdì sera. Vi consiglio questa pizzeria!

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post